Le Migliori Strategie di Poker dalla Matematica alla Psicologia

mosse poker

La Mossa Più Bistrattata del Poker

condividi su

Al giorno d'oggi, quasi tutti gli esperti consigliano o di giocare in modo molto aggressivo, o di foldare: ogni via di mezzo è bandita.

Se pensate di avere una mano buona, aggredite. Caricate la vostra pistola e sparate tre colpi più in fretta che potete.

Il check-call è fuori questione: roba da fish.

Da quando il "teorema dell'aggressività" ha fatto breccia nelle teste dei giocatori di poker online, spostare l'orologio della strategia pokeristica a una ventina di anni fa (quando lo slow-play era un elemento essenziale nell'arsenale di qualsiasi bravo giocatore) porta un sacco di vantaggi.

I giocatori online sono loose-aggressive

 

I moderni giocatori di low-limit e mid-limit, che sono influenzati dallo stile loose dei giocatori high-stake, e che sanno che la chiave per vincere è l'aggressività, di solito giocano in questo modo:

  • Rilanciano quasi il 50% delle mani pre-flop (e dicono che la loro mano preferita è roba tipo 75s).
  • Sparano una continuation bet sul 100% dei flop, a prescindere dalle carte del board.
  • Se vengono chiamati al flop, "annusano" debolezza e sparano un altro colpo al turn.
  • Se hanno abbastanza coraggio, continuano a bluffare anche al river (ma alcuni giocatori si arrendono sempre al river, quando non hanno una mano, il che è strano: perché arrendersi arrivati a questo punto?!).

Perché non limitarsi al call con AA?

Lasciate che vi dica solo che il vostro gioco standard dovrebbe consistere in rilanci e controrilanci, quando avete mani premium, in particolare contro giocatori che hanno un range di rilancio molto ampio, e che chiamano i controrilanci a prescindere dalla dimensione della puntata.

Ma ogni tanto è giusto variare un po' il gioco.

Diciamo che vi trovate in posizione di buio con AA o KK. Il giocatore loose-aggressive sul bottone rilancia, come fa sempre.

Voi decidete di fare solo call.

Al flop fate check, e il bottone piazza una continuation bet (proprio quel che ci si aspetta dai giocatori aggressivi).

Se aspettate un po' e poi chiamate, il vostro avversario, di solito, penserà che avete una mano debole, tipo un progetto scarso, o una coppia bassa, che può farvi foldare facilmente con una grossa puntata al turn.

Al turn fate di nuovo check, e il vostro avversario piazza un'altra puntata.

Voi chiamate a arrivate al river.

Se pensate di trovarvi contro un avversario capace di bluffare su tutte le street, fate tranquillamente check-call, o addirittura check-raise, anche al river.

Se pensate di avere la mano vincente, ma avete paura che il vostro avversario possa fare check-behind, puntate per valore.

La vostra puntata sembrerà sospetta, specialmente se il river è un blank. Spesso il vostro avversario penserà: "È impossibile che quella carta lo abbia aiutato", solo per giustificare il suo pessimo call.

Quando vedrà la vostra mano, quel giocatore rimarrà molto sorpreso (e potrebbe persino cominciare a insultarvi sulla chat).

Ai suoi occhi, voi sembrerete dei perfetti idioti. Non gli riuscirà proprio di capire che probabilmente avete estratto il massimo valore dalla vostra mano.

Un altro vantaggio dello slow-play

 

Se riuscite a piazzare una giocata come questa, in futuro non vi si presenteranno più così tante decisioni difficili.

Pensate a quanto è difficile giocare coppie basse e medie, quando siete di buio, contro questi giocatori aggressivi.

Se un giocatore aggressivo rilancia pre-flop, voi chiamate, e il flop è qualcosa come J-6-2, il vostro avversario non penserà che avrete una mano particolarmente forte, quando fate check-call (pochissimi si comportano così quando hanno un set).

Vi attribuirà una coppia debole (che è esattamente ciò che avete) e vi complicherà la vita puntando forte al turn.

Ma se siete riusciti a piantare il germe del dubbio nella sua testa (cioè che a volte fate degli strani slow-play), ci penserà due volte prima di puntare al turn, e vi farà pagare di meno per vedere il river quando avete, per esempio, una coppia di sette.

In conclusione

 

Non dovreste abusare dello slow-play, ma utilizzandolo ogni tanto vi renderete imprevedibili, e molto più difficili da affrontare.

Non solo uno slow-play piazzato al momento giusto vi farà estrarre un sacco di valore dai giocatori iper-aggressive, ma fa anche in modo che loro giochino più cauti contro di voi, quando avete una mano non troppo forte con la quale vorreste andare allo showdown senza spendere troppe chip.

Ricordate: mettere in dubbio le regole convenzionali del poker online può essere davvero vantaggioso.

 

Commenti

Posta il tuo commento

Commenti

Nessuno ha commentato questa pagina