Le Migliori Strategie di Poker dalla Matematica alla Psicologia

strategia poker2

Un Bluff Semi-Fallito: Continuare o No?

condividi su

Continua la nostra serie di articoli sul bluff: ecco spiegati sul campo due errori da non fare (mai) al tavolo di poker.

Diciamo che 1 volta su 5 volte riuscite ad impadronirvi del piatto riuscendo a giocare (quasi) sempre in pareggio. Diciamo anche che quando non vincete subito ed i vostri avversari fanno semplicemente call, ilgioco procede noioso verso la carta del turn.

I due grandi nemici del bluff

Dico noioso perchè tutti i giocatori prima di voi fanno ancora solo check e non si assumono la responsabilità di cambiare ritmo alla partita. Quando vi trovate in situazioni come questa, voi che fate? Continuate con il check fino allo showdown oppure piazzate un bel raise per attaccare l'ego più profondo degli avversari?

La parte più difficile del bluff consiste proprio nel gestire momenti simili e nel sapere quando valga la pena pigiare sull'accelleratore ed attaccare tutti come dei piccoli kamikaze - oppure non sia meglio incollarsi al freno e scappare a gambe levate dal gioco.

Attaccare un avversario con una monster hand oppure finire per temere un altro giocatore con una mano inconsistente sono i due peggiori errori che si possano fare nel tentativo di bluffare. Sono stupidi, superficiali e - soprattutto - finiscono sempre per costare molti soldi.

Proprio per questo dovete sempre analizzare il gioco per capire cosa possa nascondersi tra le mani del vostro avversario ancora in gioco.

Cercate sempre di prestare attenzione al board per capire con quale mano i vostri avversari possano chiamarvi. Sono loose abbastanza da chiamare con un progetto di scala oppure un bottom pair? Oppure avete davanti giocatori prevedibili che entrano in gioco solo con una top pair?

Ma, soprattutto, sono deboli abbastanza da chiamare il flop per poi foldare al turn?

L'errore più assurdo commesso da molti giocatori consiste esattamente nel non prestare la dovuta attenzione agli avversari ma di attaccarli in maniera superficiale come se foste i bulli del tavolo.

Il Bluff fallito

Un solo giocatore vi contende il pot al river. Eravate sicuri avrebbe foldato e per questo vi siete lasciati andare ad una puntata abbastanza stupida. Lui ha fatto call con bottom pair mentre voi avete King high. Il che vi porta a pensare ma come cavolo ha fatto a chiamare con quelle carte!?

Siate umili, non commettete l'errore di convincervi che il vostro avversario abbia fatto un errore. Perchè se è vero che lui ha chiamato con una mano terribile - è altrettanto vero che il vostro tentativo di bluff ad una calling station è stata una mossa molto più stupida della sua.

La chiave è l'esperienza

Se questo articolo - così come la nostra guida su come bluffare a poker - coprono aspetti fondamentali dei bluff di successo, l'unico metodo a vostra disposizione per impadronirvi di questa potentissima arma è quello di fare pratica sul campo e maturare con l'aiuto dell'esperienza.

Giocate, provate migliaia di mosse diverse e non abbiate mai paura di perdere. Perchè solo uin questo modo potrete guardare ai vostri avversari con la dovuta concentrazione e prepararvi a realizzare il bluff perfetto.

 

Commenti

Posta il tuo commento

Commenti

Nessuno ha commentato questa pagina