ItaliaPoker > News di Poker > BOM a Berglund, Crobu vince il Sunday High Roller, il ritorno di ‘Visdiabuli’
bom 2016 dwan

BOM a Berglund, Crobu vince il Sunday High Roller, il ritorno di ‘Visdiabuli’

condividi su

Lo svedese Berglund si aggiudica il BoM 2016, Andrea Crobu trionfa nel Sunday High Roller, Massimiliano Martinez torna a vincere, ecco dov’è finito Tom Dwan.

Battle of Malta 2016 Main Event: la spunta Berglund

1.813 entry, un montepremi di oltre 850.000 euro e una prima moneta da 160.000. Il Battle of Malta 2016 Main Event ha superato nuovamente se stesso, centrando il record di ingressi e il record per il primo premio più alto mai assegnato nelle cinque edizioni del torneo targato PokerListings.

3° posto per Rasmus Eriksson, connazionale e addirittura amico e compaesano del vincitore.

Al tavolo finale sono arrivati anche due giocatori italiani: il siciliano Flaviano Cammisuli e il bresciano Giorgio Ligasacchi, classificatisi rispettivamente al 6° e all’8° posto, per un premio di 37.500 (per Cammisuli) e 21.400 euro (per Ligasacchi).

Questo il payout del tavolo finale del Battle of Malta 2016 Main Event:

1)      Robert Berglund €160.000

2)      John Finnighan €110.000

3)      Rasmus Eriksson €67.000

4)      Gonzalo Pro Fernandez €56.000

5)      Lawrence Brandt €46.500

6)      Flaviano Cammisuli €37.500

7)      Robert Sverre Eik €29.000

8)      Giorgio Ligasacchi €21.400

9)      Jonas Hahnert €14.540

 

 

Sunday High Roller: Crobu batte Barbato

Sunday High Roller assolutamente prestigioso quello che si è giocato tra domenica e lunedì su PokerStars.it. Al tavolo finale del torneo da 250 euro di buy-in e 40.000 euro garantiti sono arrivati tantissimi regular del circuito online italiano.

L’ha spuntata Andrea Crobu davanti ad Antonio Barbato, anche se gli ultimi quattro superstiti hanno stretto un deal.

Medaglia di bronzo per Roberto Capece, che ha preceduto Alessandro Siena (reduce dalla deep run al Battle of Malta, dove ha sfiorato il tavolo finale nel Main Event). Da segnalare anche il 6° posto di Marcello Miniucchi e il 9° di Andrea Montrone.

1)      ANTIREGS87 €6.061

2)      barcia961 €6.960

3)      CeceAo83 €6.054

4)      alesiena17 €5.985

5)      christianRM €2.803

6)      Cavendramin €2.078

7)      pranda74 €1.540

8)      bobofolle €1.141

9)      AMW91 €1.141

 

ICOOP 2016: ‘Visdiabuli’ torna alla vittoria!

Guarda un po’ chi si rivede! Massimiliano ‘Visdiabuli’ Martinez torna a far parlare di sé e lo fa nel migliore dei modi, vincendo l’evento di 8-Game dell’Italian Championship of Online Poker 2016 di PokerStars.it.

Martinez ha trionfato in questo torneo da 10.000 euro garantiti prendendosi lo scalpo di un altro noto grinder italiano: Giovanni ‘gioriz’ Rizzo. Per Martinez una prima moneta da 2.445 euro, mentre per ‘gioriz’ un 2° posto da 1.745.

1)      Visdiabuli €2.445

2)      gioriz €1.745

3)      Vega969 €1.245

4)      andreandrea €888

5)      Sephiroth984 €634

6)      raffa_N5 €452

7)      GrandeJoe67 €452

8)      oglala28 €364

Da segnalare anche l’affermazione di Andrea Carini nel No Limit 5 Card Draw (il cosiddetto “poker all’italiana), sempre nell’ICOOP 2016. Carini si è portato a casa 2.565 euro, superando Alessandro Gianelli (2°) e Antonio Bernaudo (3°).

1)      OMG?_?JOKER €2.565

2)      alepp €1.830

3)      A.Bernaudo €1.306

4)      folliabartko €932

5)      marking01 €665

6)      dugao81 €474

 

Tom Dwan: Winfred Yu racconta la verità su ‘durrrr’

Vi ricordate “Che fine ha fatto Carmen Sandiego?”, il gioco per ragazzi che andava in onda qualche anno fa la domenica mattina? Ecco, da un paio d’anni il mondo del poker si chiede che fine abbia fatto Tom Dwan. E come Carmen nel gioco di Rai Uno, anche ‘durrrr’ alla fine è stato ‘scovato’.

C’era chi sosteneva che fosse stato rapito in Asia e chi invece che si fosse addirittura unito (magari non proprio volontariamente) alla Triade. Tutte balle, stando a quanto ha dichiarato Winfred Yu, presidente del Poker King Club – uno dei principali club di poker di Manila.

Yu ha sostanzialmente confermato ciò che Phil Galfond aveva già dichiarato qualche mese fa: Tom Dwan continua a fare la vita di sempre, cioè quella del giocatore principalmente di cash game high stakes, solo che invece di farlo negli Stati Uniti d’America, lo fa in Asia – tra Macao, Manila ed altri posti esotici.

Yu ha dichiarato che Dwan viene sempre invitato nelle partite cash asiatiche per due motivi principali: uno perché è “un ragazzo simpatico”, l’altro (forse il più importante) perché è uno di quei giocatori molto aggressivi, sempre disposti a dare e ricevere action.