ItaliaPoker > News di Poker > Brian Hastings si sfoga, successo ‘misterioso’ all’ICOOP, il ritorno di Gus Hansen

News di Poker

brian hastings sfogo

Brian Hastings si sfoga, successo ‘misterioso’ all’ICOOP, il ritorno di Gus Hansen

condividi su

Nel torneo di PLO vince un player appena registrato, Carnevale ancora in alto sul .com, Brian Hastings ne ha per tutti, Gus Hansen torna a parlare.

ICOOP 2016: chi è ‘danieleAKAK’?

Prosegue l’ICOOP 2016, l’Italian Championship of Online Poker di PokerStars.it. Nella notte si è concluso il Main Event di Pot Limit Omaha, un torneo da 150 euro di buy-in e 50.000 euro garantiti.

A mettere tutti in fila è stato ‘danieleAKAK’, che ha incassato una prima moneta da 9.763 euro. Sul podio anche ‘zednara’ (6.623 euro) e ‘VIGILESSA68’ (4.493 euro). Ma in questo torneo c’è una notizia dentro la notizia.

Prima di questa vittoria nel Main Event di PLO dell’ICOOP 2016, infatti, ‘danieleAKAK’ aveva giocato solamente una decina di tornei. Un vero e proprio exploit quello del giocatore (supponiamo sia un uomo, ma non è detto) in questione, visto che un torneo del genere, dedicato ad una variante del Texas Hold’em, è sempre popolato dai top grinder italiani.

Ecco il tavolo finale del torneo dell’ICOOP 2016 dedicato al Pot Limit Omaha:

1)      danieleAKAK €9.763

2)      zednara €6.623

3)      VIGILESSA68 €4.493

4)      PapuNeverUp €3.048

5)      Sig.DeMazzo €2.068

6)      CzzPesce €1.403

 

Super Tuesday: Raffaele ‘kalashn1kovv’ Carnevale sfiora il podio

Martedì sera, su PokerStars.com, si è giocato come di consueto il Super Tuesday, torneo da 1.050 dollari di buy-in e montepremi garantito da 375.000. L’ha spuntata ancora una volta ‘sk2ll_m0dR’, player tedesco che dopo gli 89.000 dollari vinti a gennaio si è ripetuto, mettendo le mani questa volta su circa 76.000 dollari.

Tra i 425 iscritti c’era anche il nostro Raffaele ‘kalashn1kovv’ Carnevale, player italiano che essendo residente a Malta può cimentarsi nei tornei (più difficili, ma più ricchi) del .com. Carnevale ha chiuso in 4° posizione, per un premio di poco superiore ai 30.000 dollari.

Da segnalare anche la 5° posizione di Scott ‘Aggro Santos’ Margereson (22.010 dollari per lui), l’8° di Keven ‘Stammdogg’ Stammen (8.668 dollari) e la 9° di Govert ‘montecarlo13’ Metaal (6.353 dollari).

1)      sk2ll_m0dR (Germania) $76.245

2)      benderbei2 (Bielorussia) $55.887

3)      bigboss827 (Lituania) $40.965

4)      kalashn1kovv (Malta) $30.027

5)      Aggro Santos (Messico) $22.010

6)      veebee er (Belgio) $16.133

7)      Bit2Easy (Regno Unito) $11.825

8)      Stammdogg (Canada) $8.668

9)      montecarlo13 (Monaco) $6.353

 

 

Brian Hastings: “Ho fatto multiaccount e ho sbagliato, ma lo fanno in tanti”

Come ormai saprete, Donald Trump è stato eletto Presidente degli Stati Uniti d’America.

Questo nonostante The Trumpster avesse contro buona parte della stampa e la stragrande maggioranza dei VIP. Brian Hastings è sicuramente un VIP del poker e lui, come tanti altri, ha votato per Hillary Clinton.

In un lungo post apparso sul suo blog, Hastings parte dalla politica per fare un paragone quantomeno azzardato:

“Io e la Clinton abbiamo vissuto esperienze simili: io con il multi account, lei con le email.

Entrambi abbiamo sbagliato e se tornassimo indietro non lo rifaremmo, ma non avevamo intenzione di far male a nessuno”, ha dichiarato Hastings.

Sul finale del post, poi, Hastings getta il proverbiale sasso, ritirando l’altrettanto proverbiale mano: “Ho fatto multiaccount, ma contro giocatori che avevano poca o nulla history contro di me, quindi non è che avessi chissà quale vantaggio. E poi, sono in questa industria da tanti anni e ho visto cose da parte di giocatori molto famosi che se dovessi parlare io scatenerei il caos…”

 

Gus Hansen: “Riprendo a giocare i tornei di poker live”

Gus Hansen, recentemente intervistato da un noto portale americano, ha dichiarato la sua intenzione di riprendere a giocare i tornei di poker live, dopo un paio d’anni d’assenza:

“Nel mio programma c’è Las Vegas, sicuramente il World Poker Tour dove ho sempre ottenuto ottimi risultati. Poi voglio giocare anche l’Aussie Millions a gennaio”.

‘The Great Dane’ ha ammesso la verità sulle voci delle sue ingenti perdite nel poker online, e ha detto di essersi preso un periodo sabbatico per schiarirsi le idee. Ad ogni modo, il gioco rimane la sua vita e in un modo o nell’altro non lo abbandonerà mai.

“Io sono un giocatore. Mi piace il poker, ma sono un gambler a prescindere. In questo periodo ho pensato a me stesso, ho fatto altre cose e altri progetti, ma il gambling è qualcosa in cui riesco bene, per cui farà sempre parte di me”.