Le Migliori Strategie di Poker dalla Matematica alla Psicologia

Da Poker Limit a Poker No-Limit

condividi su

Scopriamo tutte le differenze tra il poker Limit e quello No-Limit con esempi e mani spiegate.

Lo vedete alle World Series of Poker, nei tornei trasmessi in televisione, on-line e, da oggi, pure su italiapoker.it ;) No Limit Hold'em è Il gioco di poker per eccellenza, quello che tutti seguono, quello a cui tutti vorrebbero giocare.

Oggi parleremo di come cambia il gioco passando da puntate "limit" o quelle con limite il resto (no-limit). I precedenti articoli di strategia sono calibrati per una prospettiva "limit", queste considerazioni li integreranno per partite "no limit".
NLHE (prendete confidenza con l'acronimo che userò da qui in avanti) è considerata la manna dal cielo per i giocatori professionisti: poca fortuna, molta abilità e tante, tante fiche al centro del tavolo.

Ogni volta che prendete parte ad un colpo di NLHE dovete ricordare che tutto il vostro resto è in pericolo. Ogni volta che prendete parte ad un colpo di NLHE dovete ricordare che tutto il resto dei vostri avversari è in pericolo.
Mani come

 

 

 


sono le perfette candidate per regalarvi un "punto avvelenato", ad esempio:

 

(il Flop)

 

(la vostra mano)

In questo caso vi ritrovate con la coppia più alta a tavola e su l'orlo del baratro: vincerete un piccolo piatto se nessuno dei vostri avversari ha un altro K, ne perderete uno consistente se non fosse così, perché il vostro kicker (la carta più alta non utilizzata per legare il punto) è quantomeno mediocre.
Nel colpo di NLHE non volete mai trovarvi nella spiacevole situazione di avere "un punto buono ma non abbastanza".

Questo non significa giocare solo mani come:

 

 

 


Potete anche giocare combinazioni potenzialmente pericolose per il resto del vostro avversario ma di cui sia facile sbarazzarsi sul Flop, come:

 

 

 


Legare un Tris, una Scala o un Colore a Limit Hold'em vi permette  di aggiudicarvi un buon piatto, a No-Limit di raddoppiare o triplicare il vostro resto. Il valore delle "mani speculative" aumenta perché aumentano le puntate: sarà più facile per voi essere ripagati abbondantemente per tutte quelle volte in cui siete entrati in gioco ed il Flop non vi ha aiutato.

Una seconda caratteristica di NLHE è che una scommessa od un rilancio hanno una probabilità migliore di aggiudicarsi il piatto che nella variante "limit" di Hold'em. Torniamo all'esempio precedente per illustrare l'idea. State giocando a NLHE con 100$ davanti a voi:

 

(il vostro avversario)

 

(il Flop)

 

(la vostra mano)

Nel piatto ci sono 4 dollari. Il vostro avversario ne scommette altri 4. La vostra decisione non riguarda solo questi quattro dollari: il vostro avversario probabilmente si farà vivo con una puntata "di piatto" sul Turn (12$) e sul River (36$), per un totale di 52$, più della metà del vostro resto!
La vostra mano non vale questo impegno, è giusto gettar via le proprie carte. Se non vi fidate del vostro avversario rilanciate sul Flop invece che vedere passivamente le ultime due carte: scoprirete immediatamente le sue intenzioni con un costo minore: se fate i calcoli vedrete che, per la stessa logica, un rilancio modesto pone il vostro avversario in una situazione scomoda).

Questo breve articolo mira a farvi capire come non ci siano colpi di fioretto quando il gioco è No-Limit Hold'em. Nel libro Super System, la bibbia del NLHE, Doyle Brunson dice: "The key to NL Hold'Em is to put a man to a decision for all his chips". Non abbiate paura di utilizzare temerariamente le vostre fiche per ottenere questo risultato.