ItaliaPoker > News di Poker > Dario Sammartino numero uno, partono le Micro Series, Scott Blumstein cuore d'oro
dario sammartino wsop2

Dario Sammartino numero uno, partono le Micro Series, Scott Blumstein cuore d'oro

condividi su

Sammartino prende la vetta del POY 2017, cominciano le Micro Series di PokerStars, Scott Blumstein fa felici amici e parenti.

GPI POY 2017: Sammartino balza in testa

Grazie alle WSOP 2017, dove ha fatto il diavolo a quattro vincendo quasi 3 milioni di dollari (pur senza conquistare un braccialetto), Dario Sammartino ha scavalcato tutti nella classifica di Player of the Year 2017 del Global Poker Index.

Con 2.928,47 punti, il ‘Mad Genius’ si è messo alle spalle Nick Petrangelo (che rimane in testa nel GPI Index), fermo a 2,881.97, complice una campagna di Vegas non proprio esaltante – solo due in the money in tutte le World Series.

Sul gradino più basso del podio troviamo Dan Smith con 2,841.98, appena un punticino in più rispetto a Bryn Kenney:

  1. Dario Sammartino 2,928.47 punti
  2. Nick Petrangelo 2,881.97 punti
  3. Dan Smith 2,841.98 punti
  4. Bryn Kenney 2,840.97 punti
  5. Koray Aldemir 2,833.85 punti
  6. Sergio Aido 2,695.82 punti
  7. David Peters 2,684.63 punti
  8. Ari Engel 2,652.80 punti
  9. Charlie Carrel 2,618.77 punti
  10. Justin Bonomo 2,616.70 punti

Micro Series: subito bene Pichierri

Sono cominciate le Micro Series di PokerStars.it, una serie di tornei multitavolo dal buy-in decisamente alla portata di tutti. Subito il primo sigillo importante nell’evento 3, che ha visto trionfare Alessandro ‘Deneb93’ Pichierri.

Pichierri ha avuto la meglio in un torneo da 15 euro di buy-in e 40.000 di montepremi garantito, incassando oltre 6.300 euro. Il torneo Ultradeep si è disputato in due giorni e ha visto ‘Deneb93’ superare in heads-up ‘fabbro83’.

3° posto per ‘Houdini1610’, regular che soltanto un mese fa aveva vinto un Sunday Special da 18.000 euro di primo premio:

  1. Deneb93 €6.320
  2. fabbro83 €4.720
  3. Houdini1610 €3.360
  4. dexxx23 €2.339
  5. Mask1983 €1.740
  6. elenina9891 €1.340
  7. HAARLEY €940
  8. luckyboy645 €580
  9. TAIGI-PROO €340

Scott Blumstein fa felici amici e parenti

Champion Scott Blumstein 2017 WSOP Main Event Day 10 Final Table Giron 7JG4362

Come ormai tutti sanno, Scott Blumstein è il nuovo campione del mondo di poker. Il ragazzo del New Jersey ha vinto oltre 8,1 milioni di dollari nel Main Event WSOP 2017, una cifra straordinaria. Come straordinario è il cuore del pro player americano.

Come hanno rivelato gli amici, Blumstein aveva provato a vendere delle quote del Main Event, senza successo. Del resto, fino a qualche settimana fa era un giocatore sconosciuto, che bazzicava i tornei low-stake della East Coast.

A credere in lui sono stati amici e parenti, ai quali Blumstein aveva ceduto delle piccole quote (dallo 0,5% al 2$) semplicemente sulla parola. In pratica, non c’è stato alcun scambio di denaro: semplicemente, Blumstein ha consegnato i soldi a chi di dovere, tenendo fede soltanto alla sua promessa.

Tre suoi amici, ad esempio, hanno incassato $40.000 a testa solo per aver promesso di acquistare $60 di quote a testa. Gli amici poi sono volati a Las Vegas per tifare Blumstein al tavolo finale.

Maurice Hawkins nei guai?

Un avvocato della Florida ha citato in giudizio Maurice Hawkins, noto professional poker player e detentore del record di anelli vinti al WSOPC (ben 10). Sulla base della denuncia, un debito che Hawkins non avrebbe ripagato.

Nel 2016, l’avvocato Hal Lewis conosce Hawkins e rimane affascinato dal suo modo di fare, tanto da accettare di stakarlo. Il loro rapporto però si logora non appena Hawkins comincia a vincere. Nonostante l’accordo prevedesse di dividere le vincite equamente, Hawkins trova sempre delle scuse per non pagare.

Maurice alla fine decide di interrompere l’accordo, ma è qui che Lewis va su tutte le furie. “Mi deve ancora circa 23.000 dollari”, ha affermato Lewis. Hawkins non ci sta e sulle pagine di un quotidiano di Miami rispedisce le accuse al mittente: “Non devo nulla, ho pagato tutto. I numeri sono numeri”.

 

Commenti

Posta il tuo commento

I commenti sono disabilitati.

Commenti

Nessuno ha commentato questa pagina