ItaliaPoker > News di Poker > De Rosa vince l’OTB33, Camosci è Mega Deep, Alibaba e il poker

News di Poker

camosci bonavena de rosa barracuda

De Rosa vince l’OTB33, Camosci è Mega Deep, Alibaba e il poker

condividi su

A De Rosa l’Only the Barracudas, i risultati di Sunday Special e Sunday High Roller, Enrico Camoschi vince il Mega Deep, Alibaba sbarca nel poker live e online.

Only the Barracudas 33: Rosario De Rosa in trionfo

Si è conclusa ieri la 33° edizione dell’Only the Barracudas, torneo low buy-in del Casinò di Campione d’Italia. L’ha spuntata Rosario De Rosa, che si è intascato un bel primo premio da 50.000 euro, oltre a un ticket per il prossimo People’s Poker Tour di Campione (stesso dicasi per i 9 finalisti).

Al 2° posto Giuseppe Moio, mentre Alexander Almann completa il podio. Due player molto noti nel circuito italiano (e non solo) sono riusciti ad arrivare al final table. Stiamo parlando di Salvatore Bonavena, 5° per 7.400 euro, e del più giovane Raffaele Castro, 7° per 4.150 euro.

Ecco il payout del final table dell’Only the Barracudas 33:

1-      Rosario De Rosa €50.000 + 1 Ticket PPT

2-      Giuseppe Moio €21.500 + 1 Ticket PPT

3-      Alexander Almann €14.300 + 1 Ticket PPT

4-      Benedetto Manzo €10.100 + 1 Ticket PPT

5-      Salvatore Bonavena €7.400 + 1 Ticket PPT

6-      Pietro Semeraro €5.650 + 1 Ticket PPT

7-      Raffaele Castro €4.150 + 1 Ticket PPT

8-      Antonio Silvestro €3.200 + 1 Ticket PPT

9-      Andrea Todini €2.805 + 1 Ticket PPT

 

A ‘MistiChild23’ il Sunday Special, Bendinelli 2° nell’High Roller

Il Sunday Special di domenica 4 dicembre è andato a ‘MistiChild23’, che si è accaparrato i 23.341 euro del primo premio in una delle poche edizioni chiuse senza deal. 2° posto per ‘gg140256’ (16.974 euro per lui) e terzo per ‘giangi356’ (12.124 euro).

1-      MistiChild23 €23.341

2-      gg140256 €16.974

3-      giangi356 €12.124

4-      cuper56 €8.820

5-      Sn0rlAx7 €6.668

6-      perfidio €4.849

7-      angelbad1982 €3.031

8-      surini93 €2.273

9-      BestGeppo €1.818

Nel Sunday High Roller, invece, Giuliano ‘giuli90’ Bendinelli è andato vicino al colpo gobbo, fermandosi soltanto al 2° posto. Per l’MVP della prima (e fin qui unica) edizione del Global Poker Masters, un gettone di presenza da 7.112 euro.

Il final table del Sunday High Roller:

1-      dontCALLme90 €9.596

2-      giuli90 €7.112

3-      fapfafap €5.272

4-      HamunaMat75 €3.907

5-      sgrillex €2.896

6-      sguaratovic €2.147

7-      ninetto1989 €1.591

8-      Why_S_sirius €1.179

9-      IwannaGambl3 €1.179

 

Enrico Camosci, suo il Mega Deep di 888 Poker

Ancora protagonisti i grinder italiani sulle piattaforme .com. Enrico Camosci, che gioca da Malta proprio per potersi misurare con il field estero, ha trionfato nel Mega Deep, un torneo da 215 dollari di buy-in e 691 partecipanti che si è giocato domenica su 888 Poker.

‘hateh4hate’, questo il nickname di Camosci, ha guadagnato 25.912 dollari, il primo premio di un evento che aveva 120.000 dollari garantiti in palio, ma che alla fine ne ha distribuiti oltre 138.000 ai migliori 90 classificati.

Così il final table del Mega Deep vinto da Enrico Camosci:

1-      hateh4hate $25.912

2-      123rigg $18.657

3-      DrMiKee $13.820

4-      d7o1d1s0 $10.365

5-      mintoiu $7.255

6-      707089 $5.873

7-      com11 $4.491

8-      gib0derGeh90 $3.109

9-      namlleh $1.948

 

Alibaba lancia l’IPT (International Poker Tour)

Il colosso dell’ecommerce cinese Alibaba irrompe di prepotenza nel mercato del poker mondiale. La creatura di Jack Ma (2° uomo più ricco della Cina) ha annunciato la creazione dell’International Poker Tour, un circuito di tornei di poker che si disputerà praticamente in tutto il mondo e che metterà in palio 7 milioni di dollari garantiti.

Ancora non si conoscono le date di esordio di questo nuovo circuito, che mira sicuramente a sfidare eventi consolidati come il WPT, le WSOP e l’EPT (che da gennaio diventerà PokerStars Championship), ma quel che è certo è che Alibaba fa sul serio.

Come conferma una seconda novità comunicata dall’azienda cinese, che ha stretto una partership con una software house grazie alla quale potrà offrire tornei di poker online sulla propria piattaforma, naturalmente compresi i satelliti per qualificarsi all’International Poker Tour.

Che la Cina stia cercando di penetrare qualsiasi tipo di mercato tipicamente occidentale ormai è cosa risaputa (qualcuno ha detto calcio?). Soprattutto il poker sta spopolando in Oriente, dove Macau è da tempo sede di alcune delle partite di cash game high stakes più ricche e folli del pianeta.