ItaliaPoker > News di Poker > I dieci giocatori di poker da tenere d'occhio nel 2015

News di Poker

I dieci giocatori di poker da tenere d'occhio nel 2015

condividi su
Il 2014 è terminato, ma il carrozzone del grande poker si fermerà giusto per qualche giorno a Natale. Dopo di che, sotto con il 2015 e una nuova annata di emozioni.

Mancano un paio di giorni a Natale e poco più di una settimana al tramonto del 2014. A cominciare da oggi vogliamo dare uno sguardo sia al recente passato - nei prossimi giorni pubblicheremo i nostri "top" e "flop" - che al prossimo futuro. Lo facciamo cominciando con i 10 giocatori di poker dai quali ci aspettiamo un 2015 da urlo.

1) Martin Jacobson

Probabilmente gli americani non lo conoscevano, ma il vincitore del WSOP Main Event 2014 per noi europei è da tempo uno dei più forti giocatori di poker in circolazione. Probabilmente Jacobson investirà parte di quei 10 milioni di dollari vinti nei tornei High Roller, a cominciare dagli Aussie Millions e dal PokerStars Caribbean Adventure.

2) Simon Deadman

Deadman si è messo particolarmente in luce alle World Series of Poker, ma ha fatto il suo anche al WPT500 del Dusk till Dawn di Nottingham. Simon è un po' il manifesto del grinder di periferia che con costanza e passione riesce a scalare di livello, affacciandosi nell'elite del poker mondiale, come dimostra il 4° posto al recente EPT Praga High Roller.

3) Laurent Polito

Praticamente la versione francese di Simon Deadman: un altro giovanotto che dà del tu ai grossi piazzamenti. Rivelazione del WPT National Series (ha vinto a Parigi in due occasioni, più una a Cannes), sembrava dovesse sbocciare già nel 2012, quando vinse l'EPT Barcellona High Roller. Lo ha fatto con un paio d'anni di ritardo, poco male.

4) Pratyush Buddiga

Che abbia vinto la lotteria o abbia trovato uno sponsor munifico, da quando il campione di spelling ha alzato l'asticella (passando dai tornei con migliaia di partecipanti agli High Roller da 30-50) non ha più smesso di guadagnare. Quest'anno ha vinto più di 2 milioni di dollari e non c'è ragione di ritenere che il 2015 possa essere da meno.

5) Sam Trickett

Nessuno ha vinto più di lui nei tornei live, in Europa, ma proprio qui sta forse il suo più grande problema: la mancanza di motivazioni. Il rinnovo del contratto con Everest Poker può dargli la spinta giusta per continuare a fare bene. Quest'anno ha quasi vinto il suo primo WPT e poco altro, ma siamo fiduciosi che il prossimo anno tornerà il Trickett di un tempo.

6) Jason Somerville

Somerville sta diventando una delle stelle nascenti del poker moderno. In molti lo definiscono come il nuovo Daniel Negreanu e ci sarà un motivo. Jason è anche uno dei pochi giocatori di poker ad aver ammesso pubblicamente di essere omosessuale. Ci aspettiamo per lui un 2015 degno della promessa quale è.

7) Chris Moorman

Ormai le Triple Crown nel poker online non si contano più, tanto che stanno diventando quasi un abitudine.  Quest'anno ha vinto il WPT LA Poker Classic e ha pure pubblicato un libro sul poker che ha ottenuto un ottimo successo (e si è pure fidanzato, che non guasta mai). Per la prima volta dal 2012 ha chiuso con più di 1 milione di dollari vinti nel live: che il 2015 sia l'anno della sua consacrazione anche lontano dal mouse?

8) Vladimir Troyanovskiy

Il russo è uno dei giocatori più continui e caparbi in circolazione. Nel 2013 ha vinto 1,6 milioni di dollari e quest'anno altri 1,2. Nel 2014 ha piazzato parecchi tavoli finali, compreso un Super High Roller da 100.000 dollari. Giocando tornei di questo livello, con questa frequenza, e riuscendo spesso ad andare a premi, non può che spalancarsi per lui un 2015 importante.

9) Liv Boeree

Dopo un 2010 da urlo, con la vittoria all'EPT di Sanremo, qualche anno senza squilli e finalmente un 2014 degno di nota. Merito dell'amore per Igor Kurganov o della tanta beneficienza fatta attraverso la Raising for Effective Giving? Chi lo sa. Ma siamo pronti a scommettere che nel 2015 la vedremo tra i migliori soprattutto all'EPT.

10) Kevin MacPhee

MacPhee è uno di quei pochi giocatori al mondo che non risentono della differenza tra poker live e poker online, dove è in entrambi casi fortissimo. Quest'anno è andato vicino a diventare la seconda persona, dopo Vicky Coren, ad aggiudicarsi due tappe dello European Poker Tour. Se continua così, potrebbe raggiungere l'obiettivo già l'anno prossimo.