ItaliaPoker > News di Poker > Liquidità condivisa in Portogallo, scatta PokerStars All Stars, Westbrook grinda
westbrook

Liquidità condivisa in Portogallo, scatta PokerStars All Stars, Westbrook grinda

condividi su

L’Unione Europea dà il via libera al Portogallo per la liquidità condivisa. Cates e tanti altri si sfidano online sotto lo scudo di PokerStars, Russell Westbrook ai tavoli prima di giocare.

Portogallo, la liquidità condivisa è realtà

Nella giornata di mercoledì è stato approvato il piano presentato dal governo del Portogallo per avviare la pratica per quanto concerne il poker online nella nazione lusitana.

Dopo una lunga attesa, infatti, la Commissione al Bilancio dell’Unione Europea ha consentito al Servizio di Regolazione e Ispezione del Gioco portoghese (SRIJ) di avviare i negoziati con altre nazioni facenti parte dell’Unione stessa.

Dopo una trattativa durata quasi un anno, visto che a giugno dell’anno scorso sono state emesse le prime licenze per il poker online nel Paese, i giocatori portoghesi potranno così misurarsi con quelli residenti nelle altre nazioni che adotteranno questo nuovo provvedimento.

Si tratta di Francia, Spagna e soprattutto Italia, che nel mese di Maggio potrebbe veder sbloccare il proprio iter proprio a Strasburgo, in modo da poter allargare il proprio mercato anche agli altri Paesi che approveranno la liquidità condivisa nel poker online.

Westbrook, cash game prima della tripla doppia

Questa settimana, Russell Westbrook è entrato nella storia dell’NBA – la principale lega cestistica Americana – per aver superato il maggior numero di triple doppie realizzate da un singolo giocatore in una stagione.

Tanti punti, tanti assist e tanti rimbalzi per il giocatore che milita negli Oklahoma City Thunder, il quale poco prima di scendere in campo per riscrivere la storia ha trovato un modo decisamente particolare per distendere i propri nervi.

Westbrook, infatti, è stato immortalato ai tavoli dell’Ameristar Black Hawk Casino di Denver, dove era intento giocare al tavolo di cash game da 30/60 dollari di limite.

Un modo come un altro per stemperare la tensione, in vista della partita da giocare poche ore più tardi in casa dei Denver Nuggets. E c’è da dire che, in un certo senso, il poker ha portato bene a una delle stelle del basket a stelle e strisce.

Proprio così, perchè Westbrook contro la formazione del nostro Danilo Gallinari (per l’occasione assente per infortunio) ha realizzato 50 punti, 16 rimbalzi e 10 assist, ottenendo la tripla doppia che gli serviva per battere il precedente record.

Tra l’altro, a proposito di poker, c’è da dire che in passato anche un colosso del calibro di Phil Hellmuth  si era sbilanciato sulle qualità di Westbrook come giocatore al tavolo.

PokerStars All Stars: quanti mostri al tavolo

PokerStars entra prepotentemente nel campo dei tornei di cash game high stakes online, con la partenza ufficiale della propria lega.

La PokerStars All Stars è partita nella notte tra martedì e mercoledì, e vede ai nastri di partenza alcuni tra i migliori giocatori al mondo, ovviamente specializzati nel cash game online.

Danw00ki3zCates, Trueteller, OtB_RedBaron, king10clubs and Go0se.core! sono alcuni tra i 59 giocatori che si sono qualificati per partecipare a questa serie di tavoli, dai limiti 10/20 dollari.

PokerStars ha messo in palio un premio aggiuntivo di 100.000 dollari, che verrà suddiviso tra i cinque giocatori che avranno ottenuto il maggior profitto non appena la lega si sarà conclusa.

Questo premio di 20.000 dollari dovrà ovviamente essere aggiunto a quanto i suddetti giocatori avranno conquistato ‘sul campo’.