ItaliaPoker > News di Poker > Main Event SCOOP a Carrel, PSC Barcellona e Praga, Phil Hellmuth no High Roller
Phil Hellmuth

Main Event SCOOP a Carrel, PSC Barcellona e Praga, Phil Hellmuth no High Roller

condividi su

Charlie Carrel fa il fenomeno, ecco il PSC Barcellona e quello di Praga, Phil Hellmuth si tiene alla larga dai tornei High Roller.

Main Event SCOOP: che remuntada per Charlie Carrel!

carrel

Continua la run pazzesca di Charlie Carrel, che oltre a fare incetta di titoli e piazzamenti di lusso in giro per il mondo nei tornei di poker live, a quanto pare non ha perso il suo tocco neppure negli MTT online.

Epiphany77’, infatti, ha trionfato nel Main Event SCOOP 2017 di PokerStars.com, battendo in heads-up Harrison Gimbel e mettendo le mani su una prima moneta di 1,2 milioni di dollari – dopo un deal stretto proprio in heads-up con l’avversario canadese.

Ciò che fa della vittoria di Carrel qualcosa di ancor più fenomenale è il suo incredibile recupero: a inizio final table, infatti, l’ingrese aveva lo stack più piccolo di tutti. Ma questo non lo ha certamente fermato.

Ecco il payout del Main Event SCOOP 2017 final table:

  1. Charlie “Epiphany77” Carrel (United Kingdom) $1,200,899.97*

  2. Harrison “gibler321” Gimbel (Canada) $1,122,873.99*

  3. th’Kick (Switzerland) $690,348.58

  4. Garrin4e (Ukraine) $492,542.82

  5. Ola “Odd_Oddsen” Amundsgaard (Norway) $351,414.75

  6. Connor “blanconegro” Drinan (Mexico) $250,723.93

  7. Simon “C. Darwin2” Mattson (Sweden) $178,863.39

  8. Samuel “€urop€an” Vousden (Finland) $127,628.42

  9. Emil “Maroonlime” Patel (Finland) $91,058.81

PokerStars Championship: Barcellona e Praga

PokerStarsChampionship

PokerStars ha comunicato le date ufficiali del PokerStars Championship Barcellona e del PokerStars Championship Praga. Se il primo era già in calendario, il secondo veniva dato per scontato ma finora non era stato ancora ufficializzato.

Il Pokerstars Championship Barcellona si giocherà dal 15 al 27 agosto. Davvero tanti gli eventi in programma, a cominciare dal Main Event da 5.300 euro che metterà in palio 7 milioni di euro garantiti – un prizepool che dovrebbe essere facilmente sfondato, visto che l’anno scorso il montepremi fu di oltre 8 milioni.

Un po’ meno ricca, invece, la tappa del PokerStars Championship Praga, che si svolgerà dall’8 al 19 dicembre. Non che un Main Event da 5 milioni di euro garantiti sia da buttare, tutt’altro, ma d’altronde si sa che Barcellona è da sempre la tappa più partecipata del circuito live targato PokerStars.

Phil Hellmuth contro gli High Roller

In un recente podcast con Joey Ingram, Phil Hellmuth ha affrontato l’argomento High Roller, tornei che negli ultimi anni hanno preso sempre più piede. Secondo Hellmuth, questi eventi ‘drogherebbero’ la All Time Money List, premiando giocatori che in realtà in quei tornei partecipano ad appena il 15% di buy-in

Hellmuth ha detto di non volersi misurare in quel genere di eventi, dove il buy-in è altissimo e i field molto ridotti, perché significherebbe tra le altre cose dover viaggiare troppo e stare lontano dalla famiglia.

Ma il Poker Brat ne fa più una questione di onore: “Nella All Time Money List ho davanti a me giocatori che fanno questi tornei da 100.000 dollari più volte l’anno ma sono finanziati all’85%. Non sono numeri reali. Pensate ad Antonio Esfandiari che mi è davanti in classifica solo perché ha vinto il Big One for One Drop.

Un po’ di invidia, Phil?

Dominik Nitsche su Holz e O’Dwyer

Di High Roller ha parlato anche Dominik Nitsche, visto che il tedesco sarà uno degli iscritti al Super High Roller Bowl da 300.000 dollari che si disputerà il 28 maggio. Nitsche ha affermato di non essersi preparato in maniera particolare per questo torneo, perché per lui la cosa migliore da fare è “migliorare in generale. Per il resto è solo poker, a prescindere dal tipo di evento”.

Facendo una considerazione sulle run in eventi con field così ristretti, Nitsche ha poi stuzzicato due campioni come Fedor Holz e Steve O’Dwyer: “Si può dire che siano davvero i più bravi al mondo perché vincono questi tornei? O che siano così più bravi degli altri? Io credo di no”.