ItaliaPoker > News di Poker > Marafioti è scomparso, l’incredibile fold di Kyle Bowker, il tanking alle WSOP 2016

News di Poker

speciale wsop 2016 12

Marafioti è scomparso, l’incredibile fold di Kyle Bowker, il tanking alle WSOP 2016

condividi su

Da un mese non si hanno più notizie di Matt Marafioti, Kyle Bowker folda un quads al Main Event WSOP, Jordan Cristos beccato per il troppo tanking, David Copperfield compra una mega villa a Las Vegas.

Che fine ha fatto Matt Marafioti?

Da quasi un mese, precisamente dal 16 giugno 2016, Matt Marafioti sembra svanito nel nulla. Nessuno, neppure i suoi famigliari, hanno ricevuto sue notizie nelle ultime settimane. Il giocatore di poker professionista canadese non ha neppure mai usato la sua carta di credito, cosa piuttosto insolita dall’altra parte dell’Oceano.

Marafioti è andato due volte a premio alle WSOP 2016, ma da qualche mese soffre di evidenti turbe psichiche. Nei suoi deliri, Marafioti ha più volte ribadito come il padre abbia tentato di ucciderlo e come addirittura la mafia italiana (la ‘ndrangheta, per la precisione), la mafia ebrea e persino la società segreta degli Illuminati lo vorrebbero morto.

A divulgare la notizia della scomparsa di Matt Marafioti è stato Randy Dorfman, collega del canadese che ha twittato la brutta storia, cercando aiuto nella community dei social network. La speranza è che Marafioti stia bene e che non gli sia successo nulla di irreparabile.

 

Kyle Bowker getta nel muck un quads durante il Main Event WSOP 2016

Di mani spettacolari ne abbiamo viste tante, non solo in questa edizione delle WSOP 2016 ma anche nelle passate edizioni delle World Series of Poker. A memoria, però, mai nessuno aveva foldato un quads durante il Main Event da 10.000 dollari di buy-in.

Ma siccome c’è sempre una prima volta, ecco che durante il Day 2AB Kyle Bowker ha deciso che il suo quads di 7 non era la mano vincente. A quanto racconta lo stesso canadese, su board K-J-9-7-7 con le prime tre carte di picche, il suo avversario sarebbe andato all-in al river dopo una sua puntata.

A quel punto, Bowker avrebbe pensato a lungo, fino a quando qualcuno non gli avrebbe chiamato il clock. Il canadese avrebbe deciso infine di foldare il suo quads di 7, mostrandolo, ed attribuendo giocoforza all’avversario l’unica mano che lo avrebbe battuto: Q-T di picche per una scala colore!

 

Jordan Cristos ‘tanka infinito’, Chris Klodnick lo prende a male parole

I tornei di poker live non brillano certo per un’azione veloce e irrefrenabile. È nella natura della disciplina essere particolarmente lenta e riflessiva, a differenza di quanto succede nel poker online. Se poi qualcuno esaspera ulteriormente questa condizione, anche in maniera non necessaria, può succedere davvero il finimondo.

Durante il Main Event delle WSOP 2016, Jordan Cristos ha praticamente cominciato a perdere tempo sin dall’inizio. Per ogni mano, per ogni decisione, Cristos impiega almeno una quindicina di secondi, anche se si tratta di foldare una mano spazzatura prima del flop. Ovviamente suscitando le ire dei colleghi.

In particolare quella di Chris Klodnicki, che ha più volte ripreso il ragazzo, chiedendogli di velocizzare l’azione quanto meno prima del flop. Cristos a quanto pare non ci sente da quell’orecchio, perché ha continuato a fare tanking dicendo che in un torneo da 10.000 dollari, per lui, non esistono decisioni facili.

Cristos non ha modificato il suo atteggiamento neppure quando Klodnicki ha chiamato il floorman. E neppure quando lo stesso floorman ha minacciato Jordan di ridurre il suo tempo a zero ogni volta che sarebbe stato richiamato. Chissà come andrà a finire…

 

David Copperfield si regala una villa da sogno a Las Vegas

17,5 milioni di dollari. Anzi, a dirla tutta 17,55: è questo il prezzo che David Copperfield, il mago illusionista più famoso del mondo, ha pagato per acquistare una mega villa super lussuosa in quel di Las Vegas. Copperfield ha stabilito così un record: mai prima d’ora nello stato del Nevada qualcuno aveva pagato così tanto per acquistare un immobile.

La nuova dimora di David Copperfield ha una superficie totale di ben 2.900 metri quadrati, praticamente dieci campi da calcio. In realtà si tratta di un complesso di tre edifici (con box), di cui uno principale da quattro piani.

La casa è dotata di 8 bagni e due ascensori per piano. Oltre all’immancabile piscina, Copperfield potrà rilassarsi in palestra, in discoteca, in una delle due sale massaggi e persino nelle terme private. Il tutto prima di godersi un film nel suo cinema personale!