ItaliaPoker > News di Poker > Non hai settato? Non gettare subito la tua pocket pair!
come giocare coppia piccola poker

Non hai settato? Non gettare subito la tua pocket pair!

condividi su

Al flop cercavi un set per la tua coppia di piccole o medie dimensioni, ma sei rimasto a vuoto? Prima di gettare le carte nel muck, pensa se non puoi comunque vincere…

Parliamo di uno degli scenari più classici del poker: vedere il flop con una coppia medio bassa nel tentativo di centrare il set.

Spesso i giocatori che non riescono nel loro intento foldano semplicemente, ma altrettanto spesso questo è un giudizio un po’ troppo affrettato.

Supponiamo che abbiate una coppia da 7-7 a 2-2, e che facciate limp per vedere il flop. La speranza è naturalmente quella di centrare un set: le probabilità contrarie sono di 8 a 1.

Guardando il lato positivo, avete oltre il 10% di probabilità di centrare l’obiettivo. Qualsiasi set, anche un set di 2 o di 3, solitamente è più che sufficiente per vincere il piatto allo showdown.

 

Un errore del principiante

Peccato che ‘buchiate’ completamente il flop e che nella maggior parte delle volte dovrete foldare se qualcuno punta.

Naturalmente se tutti fanno check potrete vedere il turn gratuitamente:

Mai rifiutare una carta gratis, anche perché il set che tanto aspettavate al flop potrebbe nascondersi in quarta strada.

Quando non centrate un set al flop, vi rimangono generalmente solo due out, due carte che potrebbero fare ancora parte delle restanti 47 del mazzo.

Le probabilità si fanno ancora più risicate: 11 a 1 di chiudere il set o al turn o al river, addirittura 22 a 1 quando non vi rimane che la quinta strada per sperare. Quindi pensare al fold al flop è naturale… ma non sempre immediato.

 

Studiare il board

Prima di gettare la vostra coppietta nel muck, prendetevi un po’ di tempo per studiare il board. A volte scoprirete delle opportunità che non vi sareste aspettati. Non c’è niente di meglio di un bell’esempio per spiegare cosa intendiamo.

Diciamo che avete 5-5 e arrivate al flop. Se non capita un altro 5, vi rimangono due out tra turn e river. Le card odds, come si definiscono in gergo, sono piuttosto bassine. Siete pronti a gettare le carte, ma se guardate meglio il board vi accorgete che è 2-3-4 rainbow.

Questo vi permette di avere un’overpair e un progetto di scala bilaterale, che aggiunge ben 8 out: i quattro assi e i quattro 6.

Oltre naturalmente ai due 5, per un totale di 10 carte con le quali potreste vincere il piatto. Visto che mancano ancora turn e river, le card odds sono precipitate a circa 2 a 1 – e probabilmente le pot odds sono addirittura migliore. Visto che l’aspettativa è positiva, chiamare è la mossa giusta da fare.

 

Passiamo ad un altro esempio

Avete sempre 5-5 e siete al flop. Il board presenta tre carte identiche: 2-2-2. Ora avete un full house, di 2 e 5. A questo punto dovete ripensare a quanto accaduto finora in questa mano: qualcuno ha rilanciato prima del flop? Se la risposta è no, allora esistono buone possibilità che la vostra coppia di 5 sia la mano migliore.

In questo caso, qual è la strategia migliore? Non importa quanti avversari siano ancora nel piatto: dovete essere aggressivi. Questa strategia viene definita come ‘aggressività selettiva’: si punta o si rilancia per valore, cioè quando è nel vostro miglior interesse comportarvi in questo modo.

Se i vostri avversari foldano tutti, il vostro 5-5 si porta a casa subito il piatto. Ma anche se uno o due dovessero fare call, è ancora possibile che la vostra mano sia la migliore.

Attenzione però: se il vostro avversario è un giocatore tight, bisogna procedere con cautela perché potrebbe avere una pocket pair più alta. Meglio non puntare oltre.

D’altro canto, invece, un giocatore particolarmente loose potrebbe avere semplicemente delle overcard, unite alla speranza di accoppiarne almeno una.

In questo caso, le probabilità sono nettamente a vostro favore. Non esitate a puntare: questo giocatore deve pagare per vedere turn e river.

 

Non agite in fretta!

Quando una pocket pair bassa o medio bassa non centra un set al flop, non fatevi prendere dalla smania di liberarvene.

Non lasciate che il dealer o un avversario vi mettano fretta – ma al tempo stesso non tiratela troppo per le lunghe.

Valutate attentamente il board, ragionate e poi prendere quella che secondo voi è la decisione migliore in base alle considerazioni fatte sin qui.