ItaliaPoker > News di Poker > Only The Barracudas, Sanremo Poker Open, follia al WSOPC, Jacobson contro il poker online

Only The Barracudas, Sanremo Poker Open, follia al WSOPC, Jacobson contro il poker online

condividi su

Piero Valentini vince l'Only the Barracudas, Marvin Santandrea il Sanremo Poker Open, follia al WSOPC, Martin Jacobson sul poker online: "Troppo lento".

Only the Barracudas, il sigillo di Piero Valentini

piero valentini otb

La 4° edizione speciale, la numero 25 in totale, dell'Only the Barracudas se l'è aggiudicata Piero Valentini, ex membro del Team Pro di SNAI, che in heads-up ha battuto nientemeno che Claudio 'swissy' Rinaldi, mettendo le mani su di un primo premio da 50.000 euro e sul ticket per il People's Poker Tour - premio questo andato a tutti e 9 i partecipanti al final table.

1.047 i giocatori che si sono iscritti all'Only the Barracudas, per un montepremi di oltre 172.000 euro: l'evento si conferma così tra i più apprezzati e partecipati nel panorama dei tornei di poker dal buy-in basso.

Per Rinaldi un 2° posto da oltre 20.000; sul podio anche il francese Jean Poingt, mentre al tavolo finale sono arrivati anche due altri azzurri, Manuel Licata (che ha chiuso al 4° posto) e Giuseppe Fallica (9°).

Il final table dell'Only the Barracudas:

1-      Piero Valentini €50.000 + ticket PPT

2-      Claudio Rinaldi €20.100 + ticket PPT

3-      Jean Poingt €11.200 + ticket PPT

4-      Manuel Licata €8.100 + ticket PPT

5-      Predrag Budakovic €6.650 + ticket PPT

6-      Alain Galetti €5.320 + ticket PPT

7-      Andre Kombatè €4.330 + ticket PPT

8-      Nordin Lakhder €3.000 + ticket PPT

9-      Giuseppe Fallica €2.300 + ticket PPT

 

Sanremo Poker Open: Santandrea si impone su Angeli

Ci spostiamo a Sanremo, dove Marvin Santandrea ha vinto il Sanremo Poker Open, imponendosi in heads-up su Fabio Angeli. Il final table del torneo si presentava con Emmanuel Coppola chip leader, davanti a Inzilya Notitskaya e Guido D'attanasio, con Santandrea 4°, Daniele Mazzia 5° e Angeli solo 7°:

1-      Emmanuel Coppola 500.000

2-      Inzilya Novitskaya 449.000

3-      Guido D’attanasio 367.000

4-      Marvin Santandrea 367.000

5-      Daniele Mazzia 327.000

6-      Francesca Graziosetti 203.000

7-      Fabio Angeli 189.000

8-      Francesco Mangone 162.000

9-      Riccardo Cugge 116.000

Ben due donne al final table della seconda edizione del Sanremo Poker Open: la Novitskaya è uscita al 9° posto, dopo alcuni colpi molto sfortunati, mentre Francesca Graziosetti si è spinta fino a un 4° posto da 2.800 euro.

Davanti a lei l'ottimo Daniele Mazzia, 3° per 3.100 euro, e i due già citati Santandrea e Angeli, che si sono giocati l'heads-up da 7.000 euro. Alla fine l'ha spuntata Marvin, che ha costretto Fabio ad accontentarsi di 4.100 euro.

Il final table del Sanremo Poker Open:

1-      Marvin Santandrea €7.000

2-      Fabio Angeli €4.100

3-      Daniele Mazzia €3.100

4-      Francesca Graziosetti €2.800

5-      Emmanuel Coppola €2.500

6-      Guido D’attanasio €2.200

7-      Francesco Mangone €1.900

8-      Riccardo Cugge €1.600

9-      Inzilya Novitskaya €1.300

10-  Claudio Angeli €1.000

 

WSOPC Harrah's Main Event: che pasticcio per un dealer!

Al recente WSOPC Harrah's Main Event, un dealer ha combinato davvero un bel pasticcio. Al termine di un piatto che un giocatore con K-J avrebbe vinto contro un giocatore con 6-6 (a causa di un board (8-8-5-9-9), il dealer in questione ha infatti attribuito il piatto erroneamente alla mano perdente.

L'altro player non si è accorto di nulla e se n'è semplicemente andato poiché eliminato. È stato un terzo giocatore, seduto allo stesso tavolo, che ha fatto notare l'errore poco dopo. Da lì è partito il caos: è intervenuta la sorveglianza che ha riguardato le immagini delle telecamere, confermando come il piatto sarebbe dovuto andare al giocatore con K-J.

Peccato che questi avesse già abbandonato il casinò e nessuno lo conoscesse. Così, il suo stack è stato riformato, ma è stato eroso dai bui. Al giocatore con 6-6 anche la beffa di una penalità per aver dato in escandescenze dopo la decisione di togliergli le chip.

 

Martin Jacobson: "Velocizzare il poker online"

L'ex campione del mondo Martin Jacobson ha scritto diversi tweet lamentandosi della lentezza del poker online. "Il poker online è troppo lento. Bisognerebbe concedere 5 secondi per agire, se no parte il time bank".

Secondo lo svedese, questo cambiamento renderebbe il gioco più divertente ed eliminerebbe l'eccessivo tanking: "Una mano che si conclude con un semplice walk (tutti passano e il big blind vince il piatto, ndr) può durare anche quattro minuti".

"Sarebbe ora di introdurre lo shot-clock anche nel poker online", ha concluso Jacobson, che nel 2014 vinse il Main Event WSOP, intascando 10 milioni di dollari e diventando il secondo giocatore ad aver vinto di più in un singolo Main Event WSOP, dopo Jamie Gold (che di milioni ne vinse 12).