Le Migliori Strategie di Poker dalla Matematica alla Psicologia

Pokermania Prima Puntata -3

condividi su

Analisi completa della prima puntata del famoso show televisivo dedicato al poker. (Terza Parte)

Posizioni al tavolo e Chip count:
1 Doyle Brunson 1705
2Lee Watkinson 2508
3 Pete Lawson 1111
4Joe Awada 1227
5Grant Helling 133
6Tom Lee 6th place
Commento. L'unico che finora non abbiamo visto giocare è Grant: mani sfortunate per lui ed un chip count basso gli stanno permettendo finora solamente una grigia sopravvivenza.


Sesta Mano. Button: Lee; BB: 20; A: 2

Preflop
Doyle 10 2 raises 50; Pete A 8 calls, Joe Q Q raises all in 1225; Doyle folds Pete folds, Joe wins 1335
Commento. A parte la difesa delle coppie da parte di Joe, questa mano non avrebbe niente di interessante, se non il fatto che ancora una volta Pete non ha avuto il coraggio di rilanciare in faccia a Doyle e che quest'ultimo ha provato in un tavolo a 5 a giocare la sua mano preferita, forse più per affezione che altro.


Settima Mano. Button: Joe; BB: 20; A: 2

Preflop
Lee 9 9 raises 60; Joe 2 2 calls; Doyle Q 10 calls
Lee 42%; Joe 19%; Doyle 39%
Commento. Qui Joe è sfortunato, ma dal button sarei più aggressivo: la conseguenza è che si ritrova a sperare in un 2 con altri due giocatori contro.
Flop 9 8 7
Lee 70%; Doyle 23% Joe 1%
Doyle checks; Lee checks; Joe checks
Commento. Qui tutti sono prudenti a causa di un flop tutto di cuori, anche Lee che, non essendo l'ultimo a parlare, nonostante abbia un tris di 9 in mano vuole prima vedere cosa fanno gli altri facendo slow play.
Turn 7
Lee 100%
Doyle checks; Lee checks; Joe checks
Commento. Come si può vedere, Lee ha la certezza matematica di vincere grazie ad un turn che gli dà un full e quindi la tranquillità su ogni eventuale colore avversario, ma egli attua uno slow play per cercare di attrarre gli altri in trappola.
River 2
Lee 100%
Doyle checks; Lee raises 150; Joe raises all in; Doyle folds; Lee calls; Lee wins 2722, 9 full of 7; Joe quits, 5th place, 132.200$
Commento. Perfetto esempio di bloody river: Joe è davvero sfortunato e quindi non ha colpa per la sua sconfitta, Lee invece raccoglie i frutti del suo slow play in una maniera probabilmente migliore di quanto lui stesso sperasse.


Posizioni al tavolo e Chip count:
1 Doyle Brunson 1577
2Lee Watkinson 3881
3 Pete Lawson 1053
4Grant Helling 173
5Joe Awada 5th place
6Tom Lee 6th place
Commento. Grant continua nella sua partita anonima, Lee comincia a prendere il largo.


Ottava Mano. Button: Doyle; BB: 20; A: 2

Preflop
Doyle J 6 raises 50; Lee K J calls; Pete J 4 calls
Doyle 23%; Lee 46%; Pete 28%
Commento. Tre speranze di colore per tutti e tre, ma Lee domina nelle percentuali in quanto ha il kicker migliore rispetto agli altri.
Flop 8 9 10
Lee 57%; Pete 18% Doyle 9%
Lee checks; Pete checks; Doyle checks
Commento. Tutti prudenti a causa delle notevoli possibilità di scala date da questo flop, possibilità confermate dalle percentuali di vittoria, da cui avanza un 16 % di probabilità di pareggio grazie ad un'eventuale scala.
Turn 10
Lee 53%; Pete 25%; Doyle 9%
Lee raises 100; Pete folds; Doyle folds; Lee wins 258
Commento. Turn che lascia invariate le cose e, come quasi sempre in questi casi, il primo che parla si porta a casa il piatto.


Nona Mano. Button: Pete; BB: 20; A: 2

Preflop
Lee 5 4 raises 60; Pete 10 9 raises 130; Lee calls
Lee 33%; Pete 66%
Commento. Niente di significativo, tranne la notazione su quanto Lee si senta sicuro e vada a cercare una scala o un colore con delle carte così basse e da una peggiore posizione.
Flop 3 6 8
Lee 50% Pete 50%
Lee checks; Pete raises 130; Lee raises all in 3891; Pete folds; Lee wins 4319
Commento. Qui evidentemente Lee legge bene la mano insignificante di Pete, e con un semibluff dato da 4/5 di colore va all in. La lettura di Lee si dimostra corretta, e Lee ora è on fire.