ItaliaPoker > News di Poker > Pokerstars Duel, La room di Galfond, Addio all’EPT
pokerstars duel championship galfond

Pokerstars Duel, La room di Galfond, Addio all’EPT

condividi su

Pokerstars manda l'EPT in pensione e intanto promuove il poker su You Tube con personaggi celbri. Galfond parla della sua poker room che lancerà nel 2017

Pokerstars Duel? in sostanza heads-up tra Calciatori e Modelle

Cosa succede se metti insieme i più famosi calciatori del momento, qualche bella modella super pagata e un paio di attori di serie televisive di successo e li fai giocare a poker?

Succede che avrai la nuova serie streaming Pokerstars Duel, accessibile su your tube, per gli appassionati del poker.

Inutile dire che lo scopo è attirare i nuovi giocatori sfruttando l’immagine di personaggi dello spettacolo e chi si stava chiedendo dove fossero finiti i soldi che generalmente la room offriva ai poker pro ora avrà una risposta.

La sala della picca infatti sembra aver deciso di puntare principalmente su personaggi famosi e sportivi vari.

Tra i coach spiccano comunque anche Andre Akkari e Vanessa Selbst, affiancati da un’olimpionica come Fatima de Melo.

Chiaro anche l’intento di avvicinare le donne al poker schierando un cast per metà del gentil sesso.

Gli scontri sono di soli 8/10 minuti ciascuno e i video sono montati in post produzione a regola d’arte.

Luci, atmosfera, un pubblico in sala stile scontro di Wrestling e un dealer famoso come Luca Vivaldi sono solo alcuni degli elementi che potrebbero rendere la serie molto popolare.

Ovviamente si gioca per soldi e ovviamente i soldi andranno in beneficienza a seconda delle preferenze del beniamino di turno.

Tra questi troviamo Cristiano Ronaldo, Aaron Paul, Neymar, Sara Tampaio e molti altri. Riuscirà la serie ad avere successo?

 

 

Ora anche Galfond vuole la sua poker room!

Phil Ganfold si unisce alla schiera di poker player che ad un certo punto della propria carriera comincia a sentire il bisogno di avere una propria poker room.

Come se fosse che ce ne siano poche in circolazione o che il poker online sia in una fase di grande fasto ed evoluzione…

Le cose purtroppo non stanno così e la storia ci insegna che la maggior parte di questi progetti finiscono nel dimenticatoio.

Qualcuno si ricorda la poker room di Filippo Candio? No? Ecco è proprio di questo che stiamo parlando.

A differenza i altri però il buon Phil, che ha grosso seguito soprattutto dagli amanti dell’Omaha, non ha intenzione di metterci solo la faccia ma vuole seguire in prima persona la gestione della room.

Galfond, che possiede già una scuola di coaching di poker chiamata RunItOnce,  ha messo in luce di recente i punti su cui vuole basare la sua room. Punti che, non a sorpresa sembrano una risposta diretta ai cambiamenti in corso da mesi su Pokerstars

Oltre infatti a valori come l’onestà e la trasparenza, e all’importanza di coinvolgere e guidare i nuovi giocatori, Phil sottolinea che le room dovrebbero prendersi cura anche di professionisti e semi-professionisti del poker.

La poker room sarà lanciata nel 2017. Credete che avrà successo?

 

Addio Ept: arriva il Pokerstars Championship

Non possiamo infine non citare la notizia più calda della settimana che vuole l’EPT andare in pensione dopo sole 13 stagioni.

Il torneo aveva già subito grossi tagli negli ultimi anni arrivando a sole sei tappe annuali in alcune capitali europee e non, ma ancora nessuno sospettava che sarebbe stato “sostituito” da un nuovo formato.

Soprattutto dopo i record dell’ultimo EPT Barcellona che ha visto numeri davvero da capogiro e una crescita continua negli anni.

Eppure l’European Poker Tour è agli sgoccioli e dopo la consueta tappa di Praga a dicembre sarà sostituito dal Pokerstars Championship.

Ogni campoionato durerà alkmeno una decina di giorni e promette qualcosa come 100 eventi a tappa.

Il primo si terrà alle Bahamas, dove in sostanza si giocava a gennaio le PCA.

Le altre tappe confermate sono:

  • Panama: Marzo 2017
  • Macao: Aprile 2017
  • MonteCarlo: Maggio 2017
  • Barcellona: Agosto 2017

Spariscono a seguire anche tutti i circuiti nazionali come l’Italian poker Tour che diventano Poker Festival (che fantasia…).

I primi si terrano in New jersey e Londra già alla fine di quest’anno tra ottobre e novembre.