ItaliaPoker > News di Poker > Qual è il modo migliore per giocare una coppia alta pre-flop?

Qual è il modo migliore per giocare una coppia alta pre-flop?

condividi su
Con l'esclusione di A-A, tutte le altre coppie alte pre-flop sono vulnerabili a quelle che in gergo si definiscono overcard.

Partita di Texas Hold'em. Da middle position ricevete una coppia di donne, una mano forte e già pronta per vincere: potrebbe farvi conquistare il piatto senza dover migliorare. Rilanciate pre-flop per ridurre il field e venite chiamati da tre giocatori.

Flop. Purtroppo capita un'overcard, un re. E adesso che si fa? La nostra mano è ancora buona? Se un avversario ha centrato una coppia più alta, avremmo solo due out per migliorare. Quindi, qual è il modo migliore per giocare una coppia alta servita prima del flop?

Approcciamo una situazione leggermente diversa

In una partita limit da 4-8 euro, tavolo da 9 giocatori, siete in middle position e avete J-J. Si tratta di una mano premium: se non capitano overcard, i vostri 'ganci' potrebbero reggere fino allo showdown. Spesso, però, dovranno migliorare per farvi vincere il piatto. Il discorso è valido per tutte le coppie più basse, ancora di più che per J-J.

Qual è la probabilità che un avversario abbia ricevuto una coppia più alta? Con J-J, le probabilità a favore di avere la coppia più alta del tavolo sono 8 a 1. Probabilmente, insomma, pre-flop avete la mano migliore. Una conferma può arrivarvi se nessuno rilancia prima o dopo di voi, anche se i 'maniac' spesso fanno raise con qualsiasi carte.

Pre-flop, ovviamente decidete di rilanciare, sperando di far foldare A-x, K-x o Q-x, proteggendo il vostro J-J e aumentando le probabilità di vincere anche qualora capitasse un asso, un re o una donna sul board. Supponiamo che scenda un asso al flop, con 8 avversari, probabilmente almeno uno di loro ne possiede uno. Stesso dicasi per un re o una donna.

Texas Hold'em Poker Textbook" di Tom Green

Secondo "Texas Hold'em Poker Textbook" di Tom Green, con otto avversari la probabilità che uno di loro abbia un asso in mano è del 79,6%. Lo stesso concetto si applica a  un re o a una donna. Quindi, se capita un'overcard rispetto al jack, potreste essere nei guai. Cosa fare? Be', dipende.

Se un avversario ha centrato una overpair, la vostra mano diventa nettamente sfavorita, con solo due out. Per prendere una decisione è importante conoscere gli avversari: che tipo di giocatori sono? Come hanno giocato la mano? Ci sono dei betting pattern riconoscibili? Se un giocatore tight, specialmente da early position, esce puntando, meglio foldare.

Se chi ha puntato è un giocatore capace di mosse e trucchi, un call non è sbagliato: potrebbe semplicemente rappresentare, senza possedere, un'overpair. Se nessuno ha fatto call, potreste pensino pensare di rilanciare. Questo potrebbe servire a isolarlo. D'altro canto, se qualcuno punta e qualcun altro rilancia, meglio foldare.

A conti fatti, iniziare con una middle pair, come ad esempio J-J, richiede un rilancio pre-flop per indurre i giocatori che posseggono carte alte spaiate a foldare. Quindi non resta che sperare di non incappare in qualche overcard, al flop. Se succede, procedete sempre con molta cautela. Considerate che tipo di giocatore sta puntando o rilanciando, calcolate le pot odds e decidete se foldare o chiamare.