ItaliaPoker > Le Migliori Strategie di Poker dalla Matematica alla Psicologia > Seven Card Stud 8 or Better: Qualche Consiglio

Le Migliori Strategie di Poker dalla Matematica alla Psicologia

Seven Card Stud 8 or Better

Seven Card Stud 8 or Better :Qualche Consiglio

condividi su

La variante in cui sono meno abili i giocatori di H.O.R.S.E. è probabilmente il Seven Card Stud 8 or Better. Vediamo qualche consiglio utile.

Molti giocatori di H.O.R.S.E. hanno il loro punto debole nel Seven Card Stud 8 or Better. Alcuni di loro giocano mani contenenti carte basse, tentando di chiudere anche una mano high, ma a parte questo tanti giocatori non hanno la minima idea di come muoversi in questa variante.

Vediamo qualche buon consiglio che può aiutarvi a migliorare il vostro gioco.

Per puntare a vincere solo mezzo piatto vi serve una mano molto forte

Tanti giocatori decidono di partecipare a un piatto ogni volta che hanno una mano formata da tre carte basse qualsiasi. Non importa se ricevono 3-4-5 o 8-5-2, anche perché pensano che dal momento che non sempre c'è una mano low, possono comunque vincere il piatto high chiudendo una coppietta.

L'obiettivo di questo gioco, però, è fare "scoop", cioè vincere tutto il piatto. Se non è possibile, occorre una mano che abbia moltissime possibilità di vincere almeno mezzo piatto.

Una mano tipo 2-3-7 è una mano a una sola direzione, ma a volte può vincere chiudendo una coppia di sette. Una mano come 9-9-9 (detta rolled-up, perché formata da tre carte identiche) è invece una mano molto forte, ma vi farà vincere (in molti casi) solo la parte high.

Un'altra cosa fondamentale rispetto alle mani che possono farvi vincere solo la parte high: con questo tipo di mani, occorre cercare di far foldare le mani low, se ne avete la possibilità.

Fate attenzione quando qualcuno rilancia o chiama più puntate con una mano strana!

Una mano strana, nello Stud 8, potrebbe essere quando qualcuno fa limp con un 2, riceve due carte vestite e piazza comunque un rilancio in quinta strada.

Oppure un 9 che piazza una three-bet in terza strada. Quando succede una cosa del genere, dovete stare attenti se non avete la possibilità di fare scoop o comunque di vincere la parte low del piatto. È probabile che i vostri avversari abbiano un trips.

Nel caso di un 9 che controrilancia in terza strada, è possibile che quel giocatore abbia una coppia d'assi bruciata, anche se in quel caso si tratterebbe di una pessima giocata.

Quando affrontate un torneo, evitate di giocare in heads-up con una mano a una sola direzione

Uno degli errori più clamorosi nello Stud 8, commesso da molti giocatori, è giocare una mano a progetto a una sola direzione in heads-up.

Se state cercando di vincere con una mano a una direzione, volete che nel piatto partecipino quanti più giocatori possibile, in modo che le odds siano favorevoli. Inoltre, per progetto intendo un vero progetto.

In heads-up, per esempio, una coppia alta non costituisce un progetto, perché è probabile che sia già in vantaggio.

D'altra parte non è saggio neppure giocare un progetto con 8-5-2: al massimo riprenderete i vostri soldi, più qualche ante. Se giocate una mano del genere, rischiate un sacco di soldi.

I rolled-up trips vanno sempre giocati con decisione

Questa frase deve diventare il vostro mantra: rilancerò sempre quando ricevo un rolled-up.

Inoltre, in quarta strada uscirete sempre puntando, a meno che abbiate qualche motivo di sospettare di essere in svantaggio, come quando un asso controrilancia e poi accoppia una delle sue door card. Altrimenti dovete puntare finché pensate di essere in vantaggio.

In tutta onestà, ogni volta che ricevete un rolled-up sarebbe sempre meglio chiudere un full house o un quads.

Un rolled-up set quasi mai è una mano totalmente sicura, ed ecco perché occorre giocarla con decisione.

Lo Stud 8 or Better è il gioco ideale per chi vuole fare soldi contro avversari più deboli. Imparate ad evitare gli errori più comuni e vedrete quanto ne risentirà positivamente il vostro gioco.