Le Migliori Strategie di Poker dalla Matematica alla Psicologia

Una Mano Sfortunata

condividi su

Ecco la mano con cui Chris Moneymaker ha vinto le World Series of Poker del 2003 spiegata nei minimi dettagli

Le World Series of Poker del 2003 sono state una rivoluzione: per la prima volta un evento di Texas Hold'em ha tenuto incollati agli schermi 5 milioni di americani, per la prima volta gli States (e resto del mondo a seguire) sono impazziti per quello che sarebbe stato il grande boom delle 5 carte di questi anni.

Nel 2003 il campione è stato Chris Moneymaker (sic!), ragioniere del Tennessee entrato alle WSoP grazie ad un torneo pagato 40$; secondo classificato Sam Farha, appariscente professionista dal gioco molto aggressivo.

I due contendenti giunsero al confronto heads-up (quindi 1 contro 1), con Moneymaker in leggero vantaggio. Dopo qualche schermaglia, ecco la nostra mano:

 

 

Sam Farha
(2.770.000$)

 

Chris Moneymaker
(4.620.000$)


Moneymaker è primo a parlare, scommette 100.000$, rapidamente visti da Farha.

 

(il Flop)

Farha decide di non puntare, seguito da Moneymaker.

 

(il Turn)

Farha muove la mano destra verso il suo resto e punta 300.000$. Il suo avversario alza lo sguardo e annuncia di voler rilanciare: 800.000$. Farha non perde tempo e vede i 500.000$ di Moneymaker.

 

(il River)

Farha guarda la tavola, il suo avversario ed infine con molta calma passa parola. Moneymaker pronuncia le fatidiche parole "I'm All-in" e punta tutto il suo resto.

Farha sorride, ma è ovviamente nervoso. Incomincia a giocherellare con le sue fiches, getta qualche frase all'indirizzo di Moneymaker. Il suo avversario è silenzioso, immobile. Farha lascia le sue carte.

Usualmente al tavolo verde non ci è dato sapere le carte degli antagonisti, ma complice ESPN...

 

 

Sam Farha

 

Chris Moneymaker

 

(la tavola)

...tutti sanno che Moneymaker ha bluffato sul piatto più importante della sua vita.

La competizione, trasmessa in TV, ha acceso gli animi dei telespettatori, divisi sui loro beniamini, divisi sulle strategie, divisi su questa mano. Farha è stato criticato da più parti, la giocata di Moneymaker eletta a "bluff del secolo". Analizziamo la mano passo per passo:

PREFLOP

Moneymaker si ritrova in mano delle carte più che discrete (ricordiamoci che stiamo giocando Heads-up, quindi con poche possibilità di punti alti); anche Farha ha una mano discreta. Non avrebbe fatto un errore se avesse passato questa mano, probabilmente pensava di poter far valere la sua tecnica sul Flop.

FLOP

Farha, primo a parlare, fa "check" e passa parola. Una coppia, anche se di 9, è un punto di riguardo quando si gioca in due. Moneymaker ha rialzato l'apertura, quindi è molto probabile che la sua mano abbia 2 carte alte o una coppia. Nel primo caso scommettere su questo Flop porterebbe a casa probabilmente 200.000$, ma a Farha non basta. "Check" è la mossa giusta per intrappolare l'avversario
Chris non ha nulla di significativo in mano, non arrischia il bluff e segue il suo avversario.

TURN

Farha non vede interesse nella mano da parte del suo avversario e scommette 300.000$. Una scommessa ragionevole, per non dare possibilità a Moneymaker di vedere il River gratis.
La mano di Moneymaker ha cambiato completamente fisionomia. L'8 di picche potrebbe portare un colore sul River o anche (ma meno probabile) una scala. Che Farha stia bluffando? Che abbia un punto? Moneymaker decide di rischiare mezzo milione di dollari: se Sam non ha niente se ne andrà via ora, se ha qualcosa un River fortunato può anche batterlo.
Farha è stupito dalla scommessa. Che la sua analisi sia stata errata? Prima del turn il suo avversario non sembrava mostrare interesse per il piatto... Una doppia coppia sembra improbabile, le uniche mani che potrebbero batterlo in questo momento sono un colore o una coppia di maggior valore (nascosta nella mano di Moneymaker). Decide di vedere comunque: dopotutto si ritrova la miglior coppia possibile della tavola e un tentativo di colore.

RIVER

Il 3 di cuori sembra innocuo, ma Sam decide di fare "check" e passare la mano all'avversario.
La fortuna non ha arriso a Moneymaker. Nel piatto ci sono quasi 2 milioni di dollari, abbastanza da invertire le posizioni di forza tra lui e Farha. Chris decide che è arrivato il suo momento e scommette tutto quello che ha davanti a sè.
Farha è davanti alla scelta della sua vita. Se vede questo piatto e vince guadagna terreno su di un avversario tecnicamente non ai suoi livelli, le porte spalancate per la vittoria. Ma se il suo giudizio lo inganna, è eliminato da questo torneo. Che fare? Chris è un giocatore regolare, probabilmente un punto medio forte è nelle sue mani. Farha non vede.

Che dire? Moneymaker era stanco, teso e cosciente di non avere le stesse qualità del suo avversario. Il suo gioco può essere bollato come temerario, ma continuare a giocare piccoli piatti con Farha non poteva che andare a suo svantaggio.
Il rilancio sul turn è l'unico punto in discussione: a questo punto Moneymaker aveva un tentativo sia di scala che di colore e 14 possibili carte avrebbero potuto aiutarlo sul River (riuscite a trovarle tutte?). E' una mano con un ottimo potenziale che si può giocare sia in modo veloce (come ha fatto Moneymaker, con bluff finale) che in modo lento (semplicemente vedendo senza rilanciare). Il primo metodo è quello che prospetta risultati migliori, ma a costo di un rischio maggiore.

Farha non ha giocato il suo poker migliore in questa mano. Due in particolare gli errori:

1 ha visto un' ingente scommessa sul Turn, pensando di essere in vantaggio, ma non ha visto la puntata finale sul River. Quali mani poteva aver aiutato quel 3 di cuori? Il Nostro avrebbe dovuto decidersi: lasciare sul turn o vedere fino in fondo

2 Non ha scommesso sul Flop. Questo è stato l'errore più grave. Farha poteva portare a casa un piatto modesto sul Flop, non l'ha fatto, rischiando il suo intero resto, per mirare ad un pot ancora più consistente. Il favorito era lui: avesse continuato a giocare piatti di limitate dimensioni avrebbe avuto più tempo per far valere la tecnica di cui dispone e nel lungo periodo la vittoria sarebbe stata sua. Ha premuto il pedale dell'acceleratore ed è finito fuori strada.

Better luck next time Sammy!