ItaliaPoker > News di Poker > Speciale WSOP 2016: Lederer e Ferguson, braccialetto per Mercier, Di Cesare al top

News di Poker

speciale wsop 2016

Speciale WSOP 2016: Lederer e Ferguson, braccialetto per Mercier, Di Cesare al top

condividi su

Alle WSOP 2016 tornano gli ex dirigenti di Full Tilt, 4° braccialetto per Jason Mercier, Di Cesare sogna il Millionaire Maker, Volpe centra il bis.

Howard Lederer e Chris Ferguson alle WSOP 2016

Sono passati ormai oltre cinque anni dal Black Friday e dallo scandalo che ha messo al tappeto Full Tilt. Evidentemente un tempo sufficiente, secondo Howard Lederer e Chris Ferguson, per tornare a partecipare alla kermesse pokeristica più ricca e famosa del mondo: le World Series of Poker.

I due ex dirigenti della Red Room hanno fatto capolino a distanza di pochi giorni l'uno dall'altro, dopo che per l'appunto non si facevano vivi alle WSOP dal 2010. Molto contrastanti le reazioni dei giocatori, tra chi ha mostrato indifferenza e chi invece sdegno per il ritorno di due personaggi così controversi.

In particolare, Daniel Negreanu si è scagliato contro Chris Ferguson, dandogli sostanzialmente del 'senza vergogna'. Il Kid Poker imputa a 'Jesus' di non essersi mai scusato con la community del poker, cosa che invece Ledere ha fatto - guarda caso… - poche settimane prima dell'inizio delle WSOP 2016, tra l'altro proprio tramite un post pubblicato sul blog di Daniel Negreanu.

 

Jason Mercier fa poker: vinto il 4° braccialetto WSOP in carriera

Ennesima vittoria per Jason Mercier, che a soli 29 anni si cinge al polso il quarto braccialetto WSOP in carriera. L'americano ha fatto suo l'Event #16, il Championship di 2-7 Draw Lowball da 10.000 dollari di buy-in, incassando 273.335 dollari.

Mercier ha avuto ragione in heads-up di Mike Watson, che si è dovuto accontentare dell'ennesima medaglia d'argento alle World Series of Poker (la terza in carriera) e di un premio di 'consolazione' di quasi 169.000 dollari. Il canadese è uno dei giocatori di poker da torneo più forti al mondo, ma non è ancora riuscito a vincere neppure un braccialetto.

Al 6° posto si è piazzato Stephen Chidwick, che ha vinto così 46.277 dollari, mentre al 7° il francese Alex Luneau (34.552 dollari), uno dei protagonisti della prima stagione della Global Poker League, nelle fila dei Paris Aviators.

Il payout del tavolo finale del Championship di 2-7 Draw Lowball:

1)      Jason Mercier $273.335

2)      Mike Watson $168.936

3)      Lamar Wilkinson $120.025

4)      David Grey $86.302

5)      Benny Glaser $62.810

6)      Stephen Chidwick $46.277

7)      Alex Luneau $34.552

8)      Herezel Zalewski $26.078

 

Paul Volpe campione dell'Eight-Game Mix: 2° braccialetto per lui

volpe paul wsop

Vincere il primo braccialetto è qualcosa di straordinario, ma secondo chi ci è riuscito, conquistare il secondo ha un sapore ancora più speciale, perché è la conferma di un talento. Come quello di Paul Volpe, che trionfando nell'Evento #15 (Eight-Game Mix 6-Handed da 1.500 dollari di buy-in) ha fatto il bis, dopo aver già vinto un braccialetto due anni fa.

Volpe si è liberato in heads-up di Jason Stockfish, salendo sul gradino più alto del podio e mettendo le mani non solo sul secondo braccialetto WSOP in carriera, ma anche su una prima moneta di quasi 150.000 dollari. Da segnalare anche il 6° posto di Gavin Smith.

1)      Paul Volpe $149.943

2)      Jason Stockfish $92.368

3)      Ron Ware $60.882

4)      Benjamin Ludlow $40.911

5)      Anthony Lazar $28.123

6)      Gavin Smith $19.787

 

Alessio Di Cesare comanda il Millionaire Maker

Grande prestazione di Alessio Di Cesare nel Millionaire Maker, l'Evento #14 delle WSOP 2016. Alla fine del Day 3, con soli 15 giocatori ancora in gioco, il giocatore romano è in vetta al chip count con uno stack di 7.200.000 chip.

Dietro di lui Jason Dewitt con 5.770.000 e Garrett Greer con 4.875.000. Fanno ancora parte del lotto dei player a caccia del milione di dollari di primo premio anche due donne: la nota giocatrice svedese Sofia Lovgren e l'americana Lisa Meredith. Eliminato al 32° posto Alessandro Massa, che per il disturbo si è intascato 32.631 dollari.

Il chip count alla fine del Day 3 del Millionaire Maker 2016:

1)      Alessio Di Cesare 7.200.000

2)      Jason Dewitt 5.770.000

3)      Garrett Greer 4.875.000

4)      Stanley Lee 4.825.000

5)      Mikhail Semin 4.380.000

6)      Luke Brereton 4.270.000

7)      David Mowery 3.750.000

8)      Frank Rusnak 3.570.000

9)      Sofia Lovgren 3.375.000

10)  Arkadiy Tsinis 3.095.000

11)  Jorge Eghi 2.990.000

12)  Lisa Meredith 2.425.000

13)  Theodore Timmermans 1.730.000

14)  Craig Gold 1.340.000

15)  Dale Beaudoin 1.330.000