Poker Online > Tornei Poker

Tornei Poker

Negli ultimi anni, specialmente nell'ultimo decennio, il mondo dei tornei poker ha dato vita a una vera e propria rivoluzione. L'obiettivo principale del poker è stato sempre quello di scrollarsi di dosso lo stereotipo di gioco d’azzardo. Non è raro, infatti, confrontarsi con gli appassionati del settore e sentirsi dire che il poker è, per loro, un vero e proprio sport.

In questa pagina, la nostra attenzione si concentrerà soprattutto sui più affollati e prestigiosi Tornei Poker, che ogni anno si ripetono in giro per il Pianeta, quasi per 365 giorni all'anno.

PokerStars.it
100% Fino a €1.000 Gioca Ora Recensione
Sisal Poker
200% Fino a €1.010 Gioca Ora Recensione
BetClic.it Poker
100% Fino a €1.005 Gioca Ora Recensione
Titanbet Poker
200% Fino a €1.000 Gioca Ora Recensione

Tornei Poker: un vero e proprio Sport

tornei poker

Partecipare ad un torneo poker è un obbiettivo primario per chiunque ami questo gioco. I tornei poker rappresentano, appunto, la ragione più semplice per cui si associa la disciplina del poker ad un vero e proprio sport. Non è un caso che, quando è avvenuto il boom del Texas Hold'em e delle altre varianti che differiscono da quella tradizionalmente giocata in Italia (quello a cinque carte, per intenderci), si è parlato di Poker Sportivo.

Giocare ad un torneo poker sportivo significa trascorrere diverse ore nella stessa sala (e talvolta anche allo stesso tavolo), pertanto è necessario che ciascun giocatore trovi dei diversivi, o delle vere e proprie distrazioni, per riuscire a mantenere la concentrazione e a restare fresco e lucido lungo tutte le varie fasi del torneo. Anche perché è difficile restare svegli e attenti se si guardano per tante ore le stesse (poche) facce, sempre e solo le carte, le chip e il tavolo verde.

Inutile girarci intorno, per noi che amiamo giocare a poker, non sorprende l’associazione del gioco al mondo dello sport. Il poker è studio, matematica, calcolo, regole, strategie. Certo, la fortuna gioca un ruolo fondamentale, ma non sono pochi gli sport riconosciuti in cui anche la fortuna gioca il suo ruolo.

È ormai innegabile però che questo "sport", che sia cash o nei tornei poker, che sia live oppure online, sia per certi versi meritocratico. Come spiegare altrimenti il successo di alcuni giocatori che in un modo o nell’altro sono sempre al top, vedi i nostri Mustapha Kanit e Max Pescatori?

I media però hanno contribuito a creare questa immagine del poker come puro azzardo, ma noi tutti sappiamo quanto studio ci sia spesso dietro una lunga sessione di poker online. L'immagine della cappa di fumo sopra ai tavoli e delle grosse mazzette di denaro buttate sul tavolo in maniera improvida è ormai superata. E vedere i Tornei Poker come uno sport non è più una cosa così strana da pensare.

Tornei di Poker live per tutti i gusti

I tornei di poker live sono probabilmente la massima espressione di questo gioco, come abbiamo già detto. Quelli live, in particolare, trasudano competizione sportiva, con lunghe ore di gioco e una struttura prestabilita.

Chi ha avuto la fortuna di giocare ad eventi come l’EPT o le WSOP o anche i nostrani tornei poker live Italia conosciuti come IPT o IPO, sa quanto lavoro e preparazione ci sono dietro questo tipo di manifestazioni.

Dal direttore del torneo poker ai dealer che gestiscono l’azione ai tavoli, i tornei poker seguono senza dubbio le regole di vari sport, soprattutto nel caso dei tornei di poker live che si distribuiscono su più giorni e vedono una massiccia partecipazione di centinaia (se non migliaia) di persone.

La struttura del poker sportivo è divisa in livelli e ogni giocatore riceve lo stesso numero di chip di partenza. Man mano che i livelli salgono, i giocatori devono puntare di più in small e big blind, e il gioco prosegue, con alcune pause, per ore. I momenti più importanti all'interno di un torneo di poker sono, ovviamente, quelli che riguardano un piazzamento a premio. Stiamo parlando del cosiddetto “scoppio della bolla” (quando viene eliminato l'ultimo giocatore escluso dalla zona a premi) e l'eliminazione del giocatore che precede la composizione del Final Table.

I tornei poker più grandi vengono generalmente organizzati all'interno di tour un più grandi, come nel caso delle WSOP, del WPT o dei vecchi EPT e IPT. In questo caso, oltre all'evento principale che assume la denominazione di Main Event, si giocano molti eventi con diverse varianti di poker sportivo, anche se solitamente gli occhi di tutti sono puntati sullo stesso Main Event e sugli eventuali High Roller. Questo tipo di tornei poker prevedono un buy-in maggiore e una presenza meno massiccia di giocatori, seppur con un livello di gioco che dovrebbe essere più alto rispetto al Main Event.

Ogni torneo di poker si conclude con un final table (tavolo finale) il cui numero di giocatori varia a seconda dell’organizzazione del torneo.

I Tornei Poker Online

torneo poker

I tornei di poker online non differiscono molto da quelli live, se non per il fatto che la strategia di gioco si adatta al non poter vedere fisicamente i propri avversari.

Spesso è possibile comunque chattare al tavolo grazie ai servizi offerti dalle varie room, ma è ovvio che la questione dei “tell” cambia considerevolmente rispetto al gioco dal vivo.

Generalmente i tornei di poker online hanno montepremi meno alti ma molta più azione ai tavoli, senza contare che molti giocatori esperti sono in grado di partecipare a più tornei contemporaneamente.

Altra cosa a cui prestare attenzione è se sono previsti i re-buy in oppure no. Questo fa la differenza in quanto sapendo di poter ricomprare la partecipazione una volta eliminati si può sicuramente essere più aggressivi nel gioco.

L’offerta dei tornei online è molto vasta e certamente tra i più popolari troverete i cosiddetti Sit&Go che partono non appena il tavolo è pieno e si è raggiunto il numero dei giocatori.

Ovviamente nei Sit&Go il montepremi varia a seconda del numero degli iscritti, mentre in molti altri tornei vedrete un minimo montepremi garantito a fronte della vostra spesa iniziale.

Infine prestate attenzione ai limiti. I tornei No-Limit non hanno restrizioni nelle puntate mentre nei Limit ci sarà una puntata massima che non è possibile superare.

Tornei di Poker Sportivo - Formati Sempre Più Vari

global poker masters

Finora abbiamo parlato di alcuni esempi di tornei poker, sia live che online, decisamente tradizionali. Si parte in massa dallo stesso livello e dagli stessi bui, man mano che questi aumentano il numero di giocatori ancora in gioco tende a decrescere fino a che non si raggiungono i momenti cruciali del torneo stesso, ovvero lo scoppio della bolla prima e la composizione del Final Table poi.
Ma, con l'evoluzione del gioco del poker che è andata avanti anno dopo anno, anche i tornei poker hanno subito delle novità, con la nascita di nuovi format che hanno stuzzicato fin da subito la fantasia dei giocatori di poker live, o comunque di buona parte di loro.
Un primo esempio di nuovo format di tornei di poker live è il Global Poker Masters. Un evento disputatosi nel marzo del 2015 al Portomaso Casino di Malta, una specie di torneo poker per nazioni che ha visto l'affermazione del Team Italy, capitanato da Rocco Palumbo e composto anche da Giuliano Bendinelli, Mustapha Kanit e Andrea Dato.
Sulla scia di questo evento particolarmente interessante, un nuovo format di tornei poker online è la cosiddetta Global Poker League. Si tratta di un altro evento live promosso dal GPI, che ricorda un po’ la Champions League del mondo del calcio. Una serie di giocatori suddivisi in squadre vanno a comporre le leghe, a loro volta suddivise in base alla posizione geografica (Europa, Asia e Nord e Sud America). Si procede con due Sit&Go e una serie di heads up al meglio dei tre "testa a testa" che danno punteggi e costituiscono dunque una classifica. Al termine del "girone eliminatorio" si procederà alla fase a eliminazione diretta, per decretare il campione.
Se non ti sono chiare alcune delle terminologie di poker usate in questa pagina, dai un’occhiata a questo utile glossario del poker.

Indizi nel poker e bluff per vincere

Un indizio del poker (in inglese "Poker Tell") è per definizione un particolare manierismo o modifica nel comportamento del giocatore che potrebbe aiutare gli altri giocatori a capire quale tipo di mano l'avversario sta giocando.
Se un giocatore impara come interpretare questi indizi, avrà un ovvio vantaggio quando si tratta di prendere le decisioni giuste al tavolo di poker. Alcuni giocatori possono per esempio avere le mani che tremano quando hanno una mano eccezionalmente forte, il che indica che è un momento buono per lasciare una mano debole.
Nei film, gli indizi nel poker sono spesso enfatizzati ed esagerati, e nel gioco del poker nella vita reale ci saranno raramente abbastanza indizi da sostituire una solida conoscenza del poker. Notare possibili indizi o modelli comportamentali del proprio avversario può comunque certamente darti un vantaggio. Essi devono comunque essere usati con molta cautela, poiché molti giocatori esperti tenteranno di fornire indizi fasulli solo per ingannarti.
Esempi:
Mani tremanti o respiro rapido: possono essere dovuti a un picco di adrenalina dopo aver preso delle buone carte o ad aver ricevuto un flop molto favorevole.
Ri-controllare le carte dopo il flop: se il flop contiene tre carte per un colore o una scala, i giocatori che ricontrollano le carte coperte probabilmente non hanno una mano fatta, ma stanno controllando se hanno un progetto.
Dare un'occhiata alle proprie chips: i giocatori che guardano le loro carte coperte e poi guardano inconsapevolmente le loro chips si stanno forse preparando a fare una mossa con una mano forte.
Fare molta attenzione all'azione pre-flop: i giocatori che improvvisamente diventano molto interessati a quello che succede prima del flop solitamente possiedono una mano molto giocabile.
"Forte significa debole e debole significa forte": molti giocatori agiscono con fiducia o cercano di guardare di sottecchi i loro avversari quando bluffano, e rispettivamente agiscono da "deboli", timidi o non interessati quando hanno una mano eccellente.

Indizi nel poker online

Quando non puoi vedere i tuoi avversari devi concentrarti sui loro modelli di scommesse, sulla loro velocità nello scommettere e sul loro uso di pulsanti di preselezione. Questi "indizi" sono ovviamente molto più sottili e possono essere facilmente manipolati.
Esempi:
Pensare per molto tempo e poi passare: questo è solitamente un segno di debolezza. Il giocatore che finge di pensare per un po' prima di passare, solitamente vuole solo che i suoi avversari passino anche loro.
Un rilancio molto veloce nei giochi a limite fisso: questo potrebbe significare che il giocatore sta usando il pulsante di preselezione "rilancia" che potrebbe indicare una mano molto forte.
Passare immediatamente: questo è solitamente un segno di debolezza a meno che il giocatore non passi e poi rilanci.
Prendere tempo prima di puntare/rilanciare: il giocatore cerca di fingere una mano debole pensando per un po', ma solitamente ha una mano forte.